Un’intervista dal sapore bon ton e shabby chic a Katia Cardi

3 aprile 2017 • Bloggers

Katia Cardi è una ragazza di Latina con la passione per la fotografia, il make-up, i gioielli, e nutre un amore smisurato verso la sua graziosa camera da letto, che spesso è ritratta nei suoi scatti. Una stanza romantica di giorno, illuminata dalla luce naturale, e misteriosa di sera, grazie al tocco dato dalle candele che lei stessa adora.

Ciao Katia, che piacere poter fare una chiacchierata con te! Raccontaci chi sei con quattro aggettivi che ti descrivono al meglio.

Ciao a tutti, il piacere è mio! E’ abbastanza difficile per me descrivermi, e forse 4 aggettivi non basterebbero, però sono sufficienti per capire più o meno chi avete davanti. Non amo molto parlare di me stessa, in genere preferisco ascoltare, questo perché fondamentalmente sono una persona molto timida a cui non piace esporsi troppo. Può sembrare strano considerando che ho un canale su YouTube in cui sembro sciolta e disinvolta (ma dove taglio abilmente ogni scena imbarazzante), però in linea di massima è così, o perlomeno lo è stato fino a qualche anno fa. Sono una persona molto testarda, se mi pongo davanti un obiettivo faccio di tutto per riuscire a raggiungerlo, questo perché in passato ho collezionato una serie di “piccoli fallimenti”, nulla degno di nota, ma adesso devo recuperare! Sono riflessiva, anche troppo, prima di fare un passo ci penso 100 volte, o dovrei chiamarla insicurezza? Forse sono ansiosa e anche un pò paranoica, anzi, toglierei il forse. Tanto sensibile, anche se io mi definirei “facilmente emozionabile”, basta una frase, una foto, una scena di un film, e sono lì che mi ritrovo in lacrime (non venite al cinema con me perché i fazzoletti potrebbero non bastare). E come ultima cosa, potevo non essere super precisa? Mai nulla è lasciato al caso in tutto quello che faccio, dagli outfit, all’arredamento, all’organizzazione dei vari impegni; In compenso sono una disordinata, ma di quelle croniche, e mi rendo conto che queste due cose insieme non possono coesistere, ma nel mio caso sì!

Hai un tuo canale YouTube (Je suis Katia) e sei una Istagrammer molto seguita (@katia_cardi); cosa ti rende unica agli occhi del tuo pubblico? E soprattutto, cosa vuoi comunicare attraverso i tuoi scatti?

Cosa mi rende unica? Sicuramente il fatto di essere una ragazza semplice ma con dei valori, sempre molto disponibile e presente con le persone che hanno il piacere di seguirmi; ovviamente devo ringraziare YouTube che mi ha dato la possibilità di farmi conoscere meglio e far capire chi si nascondeva dietro le mie foto. Per me i social rappresentano un momento di svago e spensieratezza ed è quello che voglio trasmettere tramite i miei scatti: felicità e positività!

Dalle tue foto emerge una minuziosa cura dei dettagli e una forte attenzione verso i particolari, specialmente per quanto riguarda l’arredamento della tua camera da letto dallo stile bon ton e un po’ shabby chic. A questo proposito, siamo curiosi di sapere se in fatto di arredo ti piace mescolare più stili, ovvero combinare pezzi di design ad oggetti dal sapore unico e artigianale, e dove trovi le ispirazioni per decorare gli ambienti della tua camera.

Ho iniziato ad appassionarmi all’arredamento d’interni qualche anno fa, quando mi sono resa conto che la mia camera da letto non mi rispecchiava più, e complice un pomeriggio da Ikea, ho deciso di rivoluzionarla completamente e buttare i vecchi mobili dalla finestra. Piano piano ho poi cominciato ad aggiungere alcuni mobili dallo stile un pò più shabby, e altri anche dal sapore vintage che danno sicuramente quel tocco in più alla camera e la rendono molto più romantica e femminile, proprio come piace a me. Adoro prendere ispirazione dalle riviste ma soprattutto dal web, mi piace vedere i vari abbinamenti in base all’arredamento, la scelta dei complementi, la disposizione, e poi interpretarli a modo mio, ri-adattandoli alla mia camera secondo il mio gusto.

Che consigli daresti alle nostre lettrici che vogliono donare un tocco glamour a qualche angolo della casa o alla propria stanza?

Un consiglio che vorrei dare è quello di non spendere cifre esorbitanti per quanto riguarda mobili e oggettistica; bisognerebbe guardare sempre con attenzione il rapporto qualità/prezzo, scegliere una linea abbastanza minimal in modo da poter avere successivamente la possibilità di impreziosire con pezzi più importanti; se si opta per un mobile particolarmente elaborato, sarà difficile abbinarci qualcosa, e a lungo andare stancherà. Io amo cambiare, vedere gli angoli della casa/camera sempre diversi, soprattutto durante il cambio stagione, e mi affido sempre al “less is more”, poche cose, semplici ma d’impatto!

Noi di Gilt ringraziamo Katia per la disponibilità e per i suoi preziosi consigli!

di Federica Senatore

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *