Anna Marconi: Ricette in passerella

18 agosto 2018 • Bloggers

Gilt Magazine dà un caloroso benvenuto ad Anna Marconi: fashion food blogger creatrice della rubrica Taste of Runway, founder del brand di ceramiche siciliane Maremoro e docente presso l’Istituto Marangoni di Milano. Insomma, un’esplosione di creatività! Anna si dedica completamente a queste differenti passioni che sono strettamente collegate fra loro dal fil rouge della pura eleganza e originalità. Non ci resta altro che fare una chiacchierata con lei!

Ciao Anna, per iniziare ci piacerebbe scoprire quali sono i tre aggettivi che descrivono al meglio la tua personalità.

In tre parole mi definirei testarda, sognatrice, paziente.

Il tuo progetto “Taste of Runway” esprime una creatività immensa e ben incanalata: ogni pietanza incarna la tua passione e si rende fiera portavoce. Partendo da quale intuizione hai deciso di dar vita a questo mondo di eleganza prelibata?

Lavoravo nel mondo della moda, ma intuivo che quello non sarebbe stato il lavoro della mia vita. Era il periodo in cui il web stava esplodendo e i blog iniziavano a nascere timidamente; così ho immaginato che sarei stata in grado di costruirmi un lavoro che davvero mi potesse piacere. Sono partita dalle uniche cose a mia disposizione: una discreta conoscenza del mondo della moda e l’amore per la buona cucina. Ho dato così vita a un match vincente, una cosa che prima di allora non esisteva: il fashion VS food.

Quando ti dedichi alla spesa per le future ricette e scegli gli alimenti che fanno al caso tuo, li accosti seguendo un piano ben pensato o ti lasci guidare dall’istinto? Ti reputi impulsiva o riflessiva?

Prima di tutto studio i fashion show (nel caso di ricette ad essi ispirati) e la spesa segue un percorso ben preciso, scandito nel minimo dettaglio, per poi preparare la ricetta che assomigli in tutto e per tutto al look selezionato. Quando invece cucino senza ispirarmi alle sfilate mi lascio guidare dagli ingredienti freschi che trovo ai mercati rionali e indubbiamente da tanta creatività. Si può dire che sono versatile, mi adatto facilmente alle esigenze.

Il tuo percorso di studi si sviluppa dall’ambito delle pubbliche relazioni per arrivare poi a quello della moda, in cui tutt’oggi sei attiva e insegni. Cosa ti affascina di questo universo? Da quale punto di vista ritieni che food e fashion possano avere qualcosa in comune?

All’Istituto Marangoni di Milano ho passato da studente degli anni meravigliosi, ora da insegnante lo sono ancora di più. E’ un luogo pieno di creatività dove si respirano i sogni dei ragazzi che mi fanno sentire ancora una di loro. Il mondo della moda mi piace perché all’inizio tutto sembra possibile, in realtà serve una grande dose di concentrazione e capacità per poter emergere e convivere con questa realtà, che a volte può essere stancante. Il mondo del food e quello del fashion non sono mai andati troppo d’accordo, ma per fortuna la tendenza negli ultimi anni è cambiata e questi due settori si sono influenzati e alimentati a vicenda. Precisione, uno studio continuo, audacia e tanto sacrificio sono le parole in comune a questi due mondi così complessi da tenere vivi.

Un’ultima curiosità: di quale ricetta non riesci a fare a meno durante i caldi mesi estivi?

Sembrerà strano ma non posso fare a meno del pinzimonio! Carote, sedano, e tutte le verdure croccanti che trovo fresche. Le lavo bene, le taglio e le immergo in buonissimo olio con sale, pepe, un po’ di senape di Digione e succo di limone fresco. Che bontà, ci potrei vivere!

Ringraziamo Anna Marconi per la gentilezza e le auguriamo un grande in bocca al lupo!

di Sara Olmo

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *